Trading e Poker – sono simili?

Trading e Poker – sono simili?

Ogni trader vuole diventare un professionista. Ogni nuovo operatore deve imparare, perché non c’è altro modo per diventare professionista. E prima o poi ogni commerciante inizia a confrontare trading con altre imprese per trovare alcune idee o le tecniche di valore. Il poker è spesso paragonato alla negoziazione. Molti dicono che il poker è simile alla negoziazione nel mondo degli affari si può investire qui. Ho esperienza in entrambi i campi. E voglio scrivere la mia opinione su questa domanda.

Trading è una cosa seria. E per decidere se è simile al poker o non dobbiamo confrontare il commercio con il poker. Che cosa è simile e ciò che è diverso?

Il primo e il più grande somiglianza è che nel poker

Il primo e il più grande somiglianza è che nel poker e nel commercio il nostro reddito non è garantita. E ‘piuttosto difficile da ottenere i soldi per un principiante. Trading e poker sono gravi le imprese. Ma molte persone ritengono che queste imprese possono dare loro denaro veloce. Molte persone non capiscono né meccanismi né le regole di queste aree. Conosco molte persone che hanno iniziato trading e perdere soldi in un paio di settimane. Conosco molte persone che hanno iniziato a giocare a poker e anche perdere tutti i soldi. Hanno pensato che sarebbero diventati ricchi in un paio di mesi. E tali pensieri non si farà trader di successo o un giocatore la mia risposta. A questo proposito il poker e il commercio sono molto simili.

Nel commercio e nel poker abbiamo a che fare con le probabilità. Ma le probabilità nel poker possono essere contati. Anche se la vostra stima delle probabilità del poker si basa su informazioni insufficienti è possibile decidere se le vostre azioni sono redditizie o meno. È difficile ma è possibile.

E ‘più difficile stimare le probabilità nel commercio

E ‘più difficile stimare le probabilità nel commercio. È necessario comprendere le tendenze e identificare correttamente le tendenze; è necessario comprendere i movimenti del mercato. E non si dispone di tutti i numeri. Non si può dire che si ha, per esempio il 56% di vincere denaro nel commercio di corrente. Inoltre ogni operatore stima che il mercato in modo diverso. Un commerciante può dire che il mercato attuale è buona, investire nel settore minerario ma altro operatore economico può dire che lo stesso mercato nello stesso tempo è un male per lui. Ed entrambi possono essere di destra, perché possono avere diverse strategie di trading.

La più grande differenza tra il commercio e il poker è che se si gioca a poker si prende un importo definito al tavolo. Lo sai che se si dispone di $ 1000 al tavolo non si sarà mai perdere più di questo 1000 $. Non si può perdere più denaro di quello che hai al tavolo. Nel commercio si può perdere tutti i vostri soldi durante uno scambio. È necessario tagliare la perde da soli. Ed è la cosa più difficile nel commercio per molte persone.

Il più grande operatore di tutti i tempi Jesse Livermore giocato a poker. Si può leggere su questo fatto in “Reminiscenze di un Operatore Stock” di Edwin Lefevre. Richard Smitten è un altro famoso autore che ha scritto su Livermore. Entrambi gli autori hanno scritto che Jesse Livermore piaceva giocare a poker con i suoi amici. E ha giocato bene a poker.

Dopo aver letto questo molti commercianti può dire

Dopo aver letto questo molti commercianti può dire: “Hmmm … Se Livermore ha giocato a poker ed è stato il più grande operatore dovrei iniziare a giocare troppo e diventerà il più grande professionista, come pure”. Ma, come penso che ci sia una correlazione diretta tra il tuo trading e di poker competenze.

Poker e il commercio hanno leggi simili. Ma ciò non significa che si sarà in buon commerciante, operare negoziazione sui mercati finanziari dopo il successo nel poker o buon giocatore di poker dopo il successo nel trading.